Ci sono quattro trend chiave che spiegano la crescita inarrestabile del traffico internet, spiega Paolo Campoli, Sales Senior Director, Global Service Provider di Cisco: “Ci sono più persone che usano la rete e in parallelo la digitalizzazione in tutti i settori dell’economia fa aumentare in modo esponenziale il numero di device connessi; la larghezza di banda continua a espandersi a fronte di un traffico che per la maggior parte è generato da contenuti video, i più “esigenti” in termini di uso della rete”.

Le stime di Cisco a livello globale prevedono, infatti, che nel 2022 gli utenti internet saranno 4,8 miliardi (il 60% della popolazione mondiale), contro i 3,4 miliardi del 2017 (corrispondenti al 45% della popolazione mondiale). Inoltre, le velocità di connessioni in banda larga, Wi-Fi e mobile raddoppieranno o più e saranno online più di 28 miliardi tra device e connessioni (erano 18 miliardi nel 2017), di cui oltre la metà saranno machine-to-machine.

Ma il vero motore di questa impennata di traffico IP sarà rappresentato dai contenuti video: il traffico IP video infatti quadruplicherà entro il 2022 arrivando a pesare l’82% del traffico totale, rispetto al 75% registrato nel 2017.

Lascia un commento